FANDOM


Frank herbert

Frank Herbert

Frank Herbert (Tacoma, 8 Ottobre 1920 - Madison, 11 Febbraio 1986) è stato uno dei più famosi e seguiti scrittori di fantascienza del XX secolo, al punto tale da essere stato citato da numerosi artisti in diversi campi come un vero e proprio ispiratore.

Sia acclamato dal pubblico che dalla critica, i suoi libri ed i suoi lavori hanno raggiunto fama su scala mondiale. La sua opera principale è ovviamente Dune ed il ciclo relativo di romanzi nei quali egli non ha solamente creato un vero e proprio universo fantascientifico, ma la visione del mondo stessa dell'autore riguardante in particolare la religione, l'economia, l'evoluzione e l'ecologia.

Dune raggiunse in fretta il successo, tanto che nel 1965 vinse il Premio Nebula, seguito dal Premio Hugo l'anno successivo, il che insignì dunque Herbert e la sua opera dei titoli più importanti in campo fantascientifico.

Sebbene al giorno d'oggi siano più conosciute ben altre saghe nel medesimo genere letterario, Dune è riconosciuto da molti come l'opera di epica fantascientifica più importante, dichiarazione che trova tra l'altro riscontro nelle parole di importanti autore e registi come ad esempio George Lucas il quale, parlando del suo famosissimo Star Wars, disse che "tale opera non sarebbe potuta esistere senza Dune!".

Biografia Modifica

Frank Herbert nasce a Tacoma l'8 Ottobre del 1920, ovvero nello Stato di Washington. Purtroppo i suoi natali si dimostrano assai difficoltosi fin dall'inizio, dato che la sua famiglia vive in un estremo stato di povertà il quale, al compimento del suo diciottesimo compleanno, lo costringe a fuggire per trasferirsi da uno zio in Ohio, più precisamente a Salem. Qui egli riesce a completare i propri studi, nonché ad iniziare la propria opera nel campo letterario e giornalistico lavorando per l'Oregon Statesman. Nel suo impiego egli si dimostra anche un eccellente fotografo, capacità che tra l'altro lo portò a vivere in prima persona la Seconda Guerra Mondiale, lavorando appunto come fotografo per la Marina Militare.

Nel 1941 convola a nozze con Flora Parkinson a San Pedro, California. La Parkinson sarà però solamente la sua prima moglie, nonché madre della prima figlia Penny, in quanto 4 anni dopo il matrimonio i due si separeranno. Terminata la guerra, al suo ritorno Herbert decide di frequentare l'università, ove conosce colei che diventerà la sua seconda moglie e compagna di vita: Beverly Ann Stuart. Egli la sposa subito dopo la fine del primo matrimonio e con lei concepisce due figli: Brian Patrick e Bruce Calvin. Nel medesimo periodo però sboccia anche la passione per la scrittura di Frank, tanto che nel 1952 pubblica il suo primo racconto di fantascienza, ovvero Looking For Something, che compare per la prima volta sulla rivista del settore Startiling Stories. Tale prima opera riscontra un discreto successo. Tuttavia, nonostante la sua carriera letteraria stia mettendo le proprie basi, termina miseramente quella accademica, tanto che Herbert lascia l'università senza terminare gli studi per tornare alla professione di giornalista per numerose testate.

Visti i buoni risultati come autore di racconti, egli si butta nel 1955 nella sua prima opera romanzesca, ovvero Smg. Ram 2000 che, sebbene non sia accolta in maniera entusiastica dal pubblico, gli permette di essere notato come astro nascente dalla critica, risultato che lo porterà ad addentrarsi in un lavoro maestoso, durato ben 6 anni, ovvero la creazione di otto racconti conosciuti come Dune World e Prophet of Dune; è qui che l'Universo di Dune comincia a mettere radici, anche se il suo stesso autore, Frank Herbert, non ne é ancora completamente consapevole. Sarà infatti un curatore editoriale della Chilton Book Company, ovvero Sterling E. Lanier, a convincere lo stesso Herbert a riunire le otto parti in un unico intreccio, in poche parole il suo romanzo più grande, Dune. Sebbene in principio lo scrittore non creda che tale lavoro lo possa portare al grande successo, in poco tempo egli conquista i due premi più importanti in campo fantascientifico: il Nebula e lo Hugo, ma cosa più importante egli giunge con l'esser conosciuto come uno dei più grandi scrittori di fantascienza, un larghissimo pubblico ed una schiera terminata di fan, nonché un posto d'onore nel pantheon degli "Dei della Fantascienza" quasi al pari, se non di fatto, di Isaac Asimov. Tutto ciò ovviamente lo convince a continuare sulla linea tracciata dal suo romanzo di successo, giungendo a pubblicarne altri che andranno infine a comporre il noto Ciclo di Dune.

Al di là dei suoi lavori, tra i quali si annoverano anche opere riguardanti l'ecologia e la filosofia, nel 1974 Herbert viene colpito dalla sua tragedia più dolorosa. La moglie Beverly si ammala di un cancro per il quale necessita un intervento chirurgico che la compromette gravemente per ben dieci anni fino a che ella non si spegne. Dopo la morte della moglie, egli convola per la terza volte a nozze, questa volta con Theresa Shackleford. Praticamente in contemporanea con l'uscita de La Rifondazione di Dune, l'11 Febbraio del 1986, oramai 65enne, Frank Herbert muore a Madison nel Wisconsin per un'embolia polmonare, sconfitto dopo una lunga battaglia contro il suo cancro pancreatico.

Influenza Culturale Modifica

Dune non è solamente un romanzo, ma una vera e propria fonte di ispirazione che ha influito sulle opere di molti artisti in diversi campi culturali. Infatti, dopo numerosi fallimenti, nel 1984 il regista David Lynch riesce a portare sul grande schermo la trasposizione dell'opera di Frank Herbert, divenuto in fretta un classico del genere, molto apprezzato da critica e pubblico.

Dune diviene persino protagonista di due miniserie televisive intitolate Dune - Il Destino dell'Universo, del 2001, e I Figli di Dune, del 2003. Con l'era videoludica, la serie di romanzi diviene protagonista anche di una lunga serie di videogiochi per numerose console e pc.

Per quel che riguarda la musica, anche qui Frank Herbert conta un folto novero di seguaci. Per cominciare non si potrebbe non citare il brano Frank Herbert dell'album "X" del compositore Klaus Schulze. E' però nell'heavy metal e nell' hard rock che la passione per Dune si manifesta in maniera virale. Gli Iron Maiden per esempio inseriscono nell'album Piece of Mind, del 1983, To Tame a Land, così come i Blind Guardian fanno con il brano Traveler in Time dell'album Tales from the Twilight World del 1990, entrambi dedicati alla ben nota serie romanzesca.

Dopo la morte dello scrittore, a partire dal 1999 il figlio Brian pubblica, con Kevin J. Anderson come coautore, un secondo ciclo di romanzi di successo (anche se oscurato da alcune critiche negative), noto come Preludio a Dune, ovvero il prequel della serie originale.

Opere Modifica

Tra le opere più importanti di Herbert figurano:

Ciclo di Dune Modifica

Altri romanzi Modifica